Energie Armoniche

di Fatima Afonso e Eduardo Araia - marzo 2000 per la rivista Planeta (Brasile)

Lei ha creato un nuovo modo di curare, chiamato The Light of Life. Potrebbe spiegare in cosa consiste e come lo ha scoperto?

Il processo The Light of Life non è semplicemente utilizzato per curare. E’ anche un processo trasformatore e trascendente. E’ prevalentemente conosciuto per le sue proprietà curative, dato che questo è il mio lavoro e il modo in cui attualmente mi guadagno da vivere.

Il mio accesso a questa particolare energia è durato tutta la vita. La capacità di trasmettere la conoscenza agli altri, consentendo loro di accedervi, così come sto facendo in questo momento, è stata raggiunta attraverso un processo di ricordo. Ho un intero inventario di conoscenza sulla manipolazione e manifestazione di energie sottili, il risultato di un processo graduale di autocomprensione e di ricordo nel corso di molti decenni. The Light of Life è un nome che è stato stabilito quando ho iniziato ad insegnare.

L’energia utilizzata in The Light of Life è la stessa energia vitale o “ki” descritta dagli orientali?

In riferimento all’uso di questi vari nomi come ki, chi, prana, o energia universale, io stesso non so cosa realmente significhino. Considero questi termini semplicemente generici. Prima dell’età moderna, non c’era un modo di discernere o di spiegare chiaramente le differenze alla persona comune, anche se si trattava di un professionista di certi processi energetici la cosa era comunque di poca importanza. Semplicemente non esisteva una struttura mentale atta a comunicare in termini realistici cosa fosse essenzialmente il mondo dell’ignoto.

L’energia di The Light of Life non è la stessa del ki, chi, prana, etc. Avvolge energie pluridimensionali codificate con una formidabile conoscenza che consente di curare e trasformare, e che altresì intensifica e genera le pratiche di una natura trascendentale.

In aggiunta alle cure fisiche, all’armonia emozionale e spirituale, il suo metodo promette giovinezza, bellezza e longevità agli esseri umani. Anche se una persona vive in una metropoli, vive una vita sedentaria e con abitudini non molto salutari, è capace di raggiungere tali obiettivi?

Sicuramente, deve esserci per prima cosa, ovviamente, guarigione e trasformazione. E’ indifferente il luogo in cui una persona vive, ma è ancora importante avere delle abitudini di vita salutari. Dobbiamo usare qualunque cosa sia a nostra disposizione. L’energia intensificherà certamente tutto ciò che facciamo sia nel campo creativo, che per quanto concerne la salute fisica ed emozionale e il raggiungimento di un’armonia spirituale. Non necessariamente si devono avere le condizioni ideali per perseguire l’armonia spirituale, sebbene sarebbe bello se fossero diponibili. Ho suggerito alla gente che la meditazione di qualunque forma o scuola è utile, ma si dovrebbe essere in grado di meditare sull’autobus, o al ristorante, non semplicemente in un ambiente incontaminato ideale, libero dalle agitazioni giornaliere. Oggi la gente nella maggior parte dei Paesi sviluppati vive più a lungo, raggiungendo in America gli ottant’anni d’età, mentre in alcune altre parti del mondo la media è la metà. Mentre quarant’anni di età era la norma prevalente per tutto il mondo nei tempi antichi, i monaci e i mistici, che lasciavano la società per andare sulle montagne, o che entravano a far parte di ordini mistici, qualche volta raggiungevano gli ottanta, e paragonati alla popolazione comune, erano anziani. Ma oggi la persona media è maggiormente informata riguardo alla salute, all’alimentazione, e ad altre forme di conoscenza esoterica. Non c’è più un divario. Infatti molti maestri e guru oggi non sono così in buona salute o capaci di far fronte allo stress del mondo come i loro propri studenti.

Fino a che punto i nostri pensieri influenzano la nostra salute?

I nostri pensieri creano il mondo. La percezione è la realtà. Così i nostri modelli di pensiero sia consci che inconsci non soltanto aiutano a creare la costruzione del mondo, ma condizionano ampiamente anche il nostro stato di salute fisico e mentale.

Quante sessioni di The Light of Life sono necessarie per effettuare una cura completa?

Questo è certamente qualcosa che non è possibile dire perché ci sono differenti problemi e situazioni. Anche se, data la stessa malattia e condizione, alcuni individui rispondono più velocemente di altri per un gran numero di ragioni. I bambini e gli animali reagiscono molto più velocemente, perché sono liberi dai generi usuali di comparazione e giudizio a cui gli adulti sono inclini. Minore è l’attività mentale, più potente è l’effetto della sessione terapeutica.

Vorrebbe dire che tutti i malati possono essere curati con questo metodo?

No, perché ci sono varie cause generatrici di malattia. Alcune persone possono non essere pronte ad essere curate. Ci sono molte lezioni da imparare. E in ogni caso, nessuna metodologia di guarigione è una panacea.

La medicina moderna basa la sua scienza sulla prova statistica e non ha un tasso del 100% di riuscita. Nonostante esistano diverse specializzazioni per trattare particolari condizioni di salute così che i dottori possono essere più efficenti, esse presentano anche dei limiti. In presenza di incidenti o di ferite fisiche, non esistono procedure migliori o più efficaci di quelle della medicina traumatica moderna che si è evoluta. Un dottore può sistemare una ferita da arma da fuoco o un osso fratturato con la sua esperienza di salvataggio. Comunque, la guarigione energetica può essere da complemento a questo genere di trattamenti consentendo ad una persona di guarire più rapidamente, riportando il suo sistema immunitario e le altre funzioni corporali più velocemente alla normalità. La sua efficacia è stata anche provata spesso quando si prende parte ad una seduta di guarigione energetica prima e dopo un intervento chirurgico; in questo modo durante il ricovero la sofferenza e il dolore sono estremamente ridotti.

Un volantino informativo sul suo lavoro parla anche di cambiamenti causati da The Light of Life in parti più profonde del DNA, svegliando quei talenti assopiti che ci appartengono fin dal concepimento, fornendoci una sorgente permanente di aiuto tale da permetterci di espandere e mantenere il flusso creativo. Come può questo essere percepito? Come è possibile affermare che queste caratteristiche sono presenti in una sostanza organica come il DNA e non nel corpo sottile, per esempio?

Per quel che concerne l’effetto al livello del DNA, al momento non c’è una via scientifica per accertare questo, ma forse col tempo saremo capaci di farlo. Una delle cose che abbiamo visto nella gente che ha partecipato al seminario di Induzione e che pratica giornalmente, portando The Light of Life nelle loro vite, è una trasformazione visibile nei loro corpi fisici. Molta gente ringiovanisce e nota altresì dei cambiamenti nella propria struttura comportamentale. E ad un livello creativo qualcuno scopre, dopo un’esposizione all’energia, nuovi talenti o interessi fino ad allora nascosti.

Qual’è il prezzo di una seduta privata individuale?

Howard - Qual’è il prezzo di una seduta privata individuale?

Quando vi siete conosciuti, Don Juan faceva già parte della vita di Castaneda?

Per quel che ne so, gli insegnamenti di Don Juan giocavano un’ampia parte nella vita di Castaneda.

Castaneda è morto di cancro al fegato. Questo potrebbe voler dire che a dispetto della sua conoscenza esoterica, egli non ha trattato il suo corpo (e la sua mente) in maniera armonica?

Normalmente non vorrei far commenti sulle altre persone. Comunque, Carlos riconosceva la nostra amicizia e il fatto che io gli ho salvato la vita in più di un’occasione. Non è venuto da me per chiedere aiuto negli ultimi anni della sua vita. Certamente è difficile per me comprendere come si possano perseguire pratiche spirituali con un corpo sofferente, ma poi leggiamo di persone che affermano persino di essere malate per addossarsi le malattie dell’umanità, con questo intendo che possono esserci altri modi che la gente ha di fare le cose. La mia predilezione personale è rimanere in buona salute e questo è il mio insegnamento, insegnare alla gente ad essere in buona salute così che possano perseguire qualsiasi scopo decidono per se stessi. Se il corpo è il tempio di culto, noi abbiamo bisogno di conservarne il benessere.

Nonostante la morte a causa di cancro, Castaneda è stato capace di raggiungere la trascendenza, come descritta da Don Juan?

Non sarebbe appropriato da parte mia fare alcuna congettura, perché non ho avuto modo di vederlo negli ultimi anni della sua vita. Non ho modo di sapere né vorrei mai discutere di questo argomento. Egli adesso ha molti seguaci del suo retaggio a cui probabilmente si potrebbe sottoporre questa domanda.

In che modo la coscienza collettiva influenza il suo lavoro con l’energia? L’aver indotto più persone all’energia di The Light of Life influisce sulla coscienza collettiva nel suo complesso?

La coscienza collettiva è in effetti la realtà dell’umanità in ogni dato momento, così che ognuno di noi è immerso in questa realtà, come fluttuante nell’oceano. Noi siamo parte di quell’oceano di energia, e siamo anche mossi dal suo potere collettivo.

La coscienza collettiva talvolta rappresenta una costrizione potente all’espressione creativa. Nuove idee e invenzioni spesso richiedono molta energia per aprirsi un varco nel giogo collettivo. Per esempio, la passione di volare è stata nell’immaginario della gente per secoli, ma i più credevano fosse impossibile finché i fratelli Wright non crearono il loro piccolo aggeggio che volò alcune centinaia di metri, rompendo in effetti la costrizione collettiva alla credenza dell’impossibilità di viaggiare essendo più pesanti dell’aria. Da allora in poi, una gran quantità di energia immaginativa e creativa è stata impiegata, così che dopo centinaia di anni ora parliamo di viaggi interplanetari.

Adesso è il momento giusto in cui la conoscenza di questa energia, che chiamiamo The Light of Life, si manifesti in questa realtà. Il processo che permette ciò è molto veloce e preciso. Coinvolge una realizzazione a livello energetico, trascurando le strade tradizionali delle attività fisiche e mentali per attivare l’energia. Richiede poco tempo di pratica, non più di qualche minuto al giorno, non si tratta di sforzi faticosi o che richiedono molto tempo. Si tratta infatti della conoscenza del ventunesimo secolo, che dà la possibilità alla gente di avere una vita più creativa, salutare e piacevole. E certamente, tanto più la gente permette a se stessa di entrare a contatto con l’energia, quanto più l’effetto positivo si manifesterà sulla coscienza collettiva.

In che modo l’Induzione contribuisce alla trasformazione della coscienza?

L’Induzione di Energia è il processo attraverso il quale fornisco ai singoli individui la connessione con questa sorgente energetica dalle dimensioni più elevate, codificate con una immensa conoscenza, oltre appunto i significati ordinari della guarigione. Essa permette agli individui di accrescere la loro consapevolezza ad un livello più alto, offrendo più chiarezza ed eliminando gradualmente gran parte delle tendenze percettive che impediscono la connessione con il nostro sé più alto. Quando più persone accrescono la loro consapevolezza, incuranti del metodo, si determina un cambiamento nella coscienza collettiva. Infatti, con l’accrescimento del potere individuale e con il libero accesso dell’individuo ad una connessione più profonda con la propria consapevolezza spirituale e con la creatività, la società è cambiata in maniera positiva.

Lei crede che se più persone avessero l’opportunità di accedere a questa energia si potrebbe verificare un cambiamento significativo della nostra società?

Si, in maniera più definitiva, perché questa energia avvia un processo che può culminare con la riacquisizione del proprio potere personale. La possibilità che la gente abbia di accedere alla propria saggezza intuitiva, fornisce un più grande senso di determinatezza e chiarezza nel procedere lungo il sentiero della propria vita. Allo stesso tempo, questa energia aiuta anche a togliere una gran quantità di modelli comportamentali negativi che ci sono stati impressi. Essa ci ritorna nella sua totalità. Non si tratta di un costrutto ideologico che è dettato da un individuo qualsiasi. L’energia aiuta a dare potere alla gente, permettendo ad essa stessa di vedere la luce.

Come questa energia influisce sulla giovinezza e longevità di ognuno?

L’energia, in quanto tale, ringiovanisce. Molte persone che sono state esposte ad essa, sia attraverso i trattamenti individuali sia avendone accesso nella propria pratica, ha mostrato cambiamenti potenti sia interni che esterni, tornando ad essere più giovanili nell’aspetto. Persino l’ossatura strutturale ritorna frequentemente alla forma tipica di un’età più giovane. Ma ci sono altri elementi che sono anche importanti. Come abbiamo detto precedentemente, la coscienza collettiva è importante per riflettere, perchè la struttura collettiva della consapevolezza circa l’invecchiamento, la malattia e la morte ha un effetto potente su ogni individuo. Anche se si ha accesso ad un elisir, è importante essere capaci di lavorare sul consenso collettivo circa l’invecchiamento.

La coscienza collettiva è un importante fattore, perché se un individuo sta vivendo oltre la tipica durata della vita e vede tutti i suoi amici e parenti che muoiono, ciò ha un potente impatto sulla sua voglia di vivere. A meno che una persona non sia capace di superare questo giogo collettivo, non sarà capace di vivere molto più a lungo, comunque in buona salute, perché sul livello psicologico ed emotivo non è abbastanza forte da reggere l’impatto di questi cambiamenti.

Noi esseri umani abbiamo stabilito molte tradizioni e regole di comportamento nella società. Molte di queste regole e tradizioni sono semplicemente costrizioni imposte alle persone da figure autoritarie. Queste costrizioni possono causare un indebolimento della forza vitale di un individuo. Così essi hanno un effetto potente sulla salute di un individuo.

Più semplicemente liberare tutta la forza vitale, che viene dissipata con inutili preoccupazioni, prende una gran quantità di energia; l’uso più dispendioso di questo processo è il mantenimento dell’apparenza e il soddisfare l’importanza personale. Questi fattori sono i più devastanti per il corpo. Io non sto parlando di aiuti fisici per sembrare giovani, come lifting facciali, ma mantenendo coerentemente la propria integrità energetica e conseguentemente la propria coesione fisica.

La gente nei Paesi sviluppati al giorno d’oggi presenta una più lunga durata della vita. Molte persone non sanno come affrontare la durata della propria vita che adesso è prolungata, o vivere in maniera creativa. Spesso essi semplicemente si tengono occupati in attività mentali o fisiche come distrazione, ma senza un vero senso di realizzazione. Noi tutti abbiamo bisogno di fare un cambiamento della consapevolezza per liberarci dall’impronta sociale. Sin dall’inizio alle persone viene impressa l’idea di andare a scuola, trovare un lavoro, crescere i figli, e finalmente l’andare in pensione, ma tantissime volte, quando si raggiunge la capacità di accumulare abbastanza risorse per godersi la vita, si è già troppo vecchi e malati. Le istituzioni non si sono progredite oltre i vecchi punti di vista tradizionali, o non sono andate di pari passo con i cambiamenti dei bisogni delle persone. Esse non sono molto d’aiuto come servizio alla gente o come insegnamento di come avvantaggiarsi da questa più lunga durata della vita. Se noi veramente vogliamo parlare di vivere più a lungo-- alcuni scienziati stanno parlando di vivere fino a 100 anni--questo va bene, ma soltanto se si gode di buona salute.

Lei parla di essere capace di accedere alla conoscenza attraverso l’energia di The Light of Life. Da questa sorgente a quali campi o tipi di conoscenza uno può accedere?

L’energia di The Light of Life fornisce una connessione ad una conoscenza sublime. La conoscenza è codificata nella luce, piuttosto che in parole scritte o in una pagina. Ogni individuo è impregnato di un’abilità potenziale di accedere alla conoscenza secondo la propria predilezione. Potenzierà quel canale creativo che è conosciuto, su questo piano di esistenza, come il proprio talento. Una nuova informazione viene in maniera costante dalle sfere più alte, ma le nostre menti sono selettive. Ad esempio, se uno è un matematico, può essere capace di accedere alle formule matematiche. Se uno non è un musicista, non sarà probabilmente capace di accedere, come Mozart, ad un capolavoro sinfonico. Potrebbe semplicemente sentire qualche rumore. La conoscenza è codificata.

L’energia di The Light of Life ad incrementare la conoscenza base già esistente in questa realtà. Il pensare razionale non salta mai fuori con qualcosa di originale, semplicemente rimastica e riassetta ciò che è già in ordine. Quando nuovi pezzi di un puzzle sono pronti ad entrare in questa realtà, essi arrivano tramite intuizione o ispirazione, generalmente basati sull’individuo avendo una conoscenza di base antecedente in un particolare campo. Questo è il motivo per cui ho suggerito che la nostra è una realtà incrementale e addizionale ed è in espansione come il resto dell’universo. Questo è il modo in cui, si potrebbe dire, costruiamo il mondo. Questa è la realtà.

L’energia di The Light of Life dà la possibilità alla gente di elevare la loro consapevolezza fino ad una quarta o quinta struttura dimensionale o più. Da un terzo livello dimensionale si percepiscono problemi e soluzioni uno alla volta. Ad esempio, se ci si trovasse nel mezzo di un labirinto, la mente, che funziona a tre dimensioni, vorrebbe trovare un percorso attraverso sentieri o varchi da uno all’altro. Quando si cambia consapevolezza ad un livello più alto è come essere sospesi a mezz’aria sulla scena, capaci di vedere simultaneamente tutti i problemi e le soluzioni.

Edizione 330, Anno 28, N. 3, Marzo 2000: Planeta (Brasile)